le nostre politiche Aziendali

Responsabilità Sociale

IN SINTESI

Tamoil Italia con la sua politica aziendale e le sue azioni si impegna a fornire soluzioni sempre più specifiche e funzionali alle esigenze dei clienti. Inoltre Tamoil adotta diverse strategie nella sua gestione manageriale conscia della sua “responsabilità sociale” con un focus particolare alla “salvaguardia ambientale”. Inoltre Tamoil si impegna a migliorare sempre i processi produttivi al fine di fornire sempre prodotti di alta qualità ai suoi clienti e garantire la sicurezza sul luogo di lavoro dei suoi dipendenti.

POLITICA AMBIENTALE

L’ obiettivo primario di Tamoil Italia è fornire soluzioni a valore aggiunto per il cliente, rispondendo alle sue diversificate esigenze attraverso l’eccellenza dei prodotti e del servizio, con una gestione manageriale cosciente della propria “responsabilità sociale” e con particolare attenzione alla “salvaguardia dell’ambiente”.

La salvaguardia dell’ambiente si riflette nell’adozione da parte di Tamoil Italia di una politica sostenibile con l’obiettivo di:

  • Conservare e proteggere le risorse naturali, riducendo le emissioni nell’aria, nell’acqua e nel suolo
  • Minimizzare la produzione di rifiuti, gestendone correttamente il relativo smaltimento
  • Garantire l’impegno continuo al miglioramento della performance ambientale analizzando preventivamente gli aspetti ambientali delle proprie attività, processi e prodotti

L’adozione di un sistema strutturato per la Gestione Ambientale da parte di tutto il personale Tamoil Italia, garantisce:

  • La conformità di tutte le attività alle normative vigenti
  • Un rapporto aperto e propositivo con tutti gli stakeholders

 

STANDARD QUALITATIVI

Tamoil Italia S.p.A. dopo la prima Certificazione del Sistema Gestione Qualità secondo lo standard ISO 9001:2000 (ottenuta nel 2003 per i processi relativi alla commercializzazione prodotti petroliferi mediante il canale "extra rete") ha proseguito il cammino del miglioramento continuo aziendale, estendendola nel 2006 a tutti i processi aziendali. Per il raggiungimento degli obiettivi aziendali e per soddisfare le esigenze dei propri Clienti, il Sistema di Gestione per la Qualità attuato da Tamoil Italia è finalizzato a:

Responsabilità Sociale - Qualità 
  • Elevare il livello qualitativo dei prodotti e dei servizi offerti
  • Assicurare il corretto svolgimento delle attività che influenzano la qualità, individuando e risolvendo eventuali non conformità
  • Prevenire le situazioni che possano compromettere il raggiungimento dei livelli di qualità chiesta e attesa, individuando le aree e gli elementi migliorabili
  • Fornire al personale aziendale gli strumenti necessari nelle attività di loro competenza
  • Migliorare l'efficacia dei propri processi attraverso la realizzazione di azioni o progetti di miglioramento, il monitoraggio e la verifica della loro attuazione, la gestione e l'aggiornamento delle risorse e degli strumenti utilizzati nei processi stessi
  • Analizzare rischi e opportunità nelle attività aziendali (Risk-based Thinking)

Nel 2009 il Sistema di Gestione Qualità è stato adeguato allo standard ISO 9001:2008 e nel 2018 allo standard ISO 9001:2015.

Download Certificato ISO 9001:2015 

SICUREZZA

Tamoil si impegna attivamente nel raggiungimento di livelli sempre più elevati in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro per i propri lavoratori e per i contrattisti. In particolare, l'impegno della direzione Tamoil è volto a:

Responsabilità Sociale - Sicurezza
  • Proteggere la Salute e la Sicurezza di Dipendenti e Contrattisti (in ambito D.lgs 81/08 tutte le Imprese appaltatrici o lavoratori autonomi a cui Tamoil affida lavori nell'ambito della Azienda o del ciclo produttivo)
  • Eliminare incidenti e infortuni mediante l'analisi di non conformità e near-miss accident
  • Definire obiettivi per quanto riguarda il Sistema Gestione Sicurezza
  • Approntare e verificare con continuità i piani di emergenza
  • Applicare tutte le migliori tecnologie volte a ridurre i rischi lavorativi di depositi, uffici e punti vendita
  • Profondere il massimo impegno per formare i propri dipendenti relativamente alla Sicurezza sui luoghi di lavoro, diffondendo la cultura della Sicurezza

  • Collaborare attivamente con i Contrattisti nella identificazione e gestione dei rischi interferenziali delle reciproche attività
  • Sottoporre le proprie strutture a verifiche periodiche di sicurezza.

Principali Normative di riferimento:

 

SICUREZZA DEI LAVORATORI

D.Lgs. 81/2008
Argomento: Salute e Sicurezza dei lavoratori
Regolamenta gli obblighi del datore di lavoro in materia di sicurezza e salute dei lavoratori con particolare riferimento a: valutazione dei rischi sui luoghi di lavoro (formazione e informazione, sorveglianza sanitaria ecc.) , uso delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale (DPI) , cantieri temporanei e mobili, segnaletica di sicurezza, videoterminali, agenti fisici, sostanze pericolose,  agenti biologici, protezione dalle atmosfere esplosive (ATEX).

D.M. 10/03/1998
Argomento: Criteri generali di Sicurezza Antincendio e per la Gestione delle Emergenze nei luoghi di lavoro

DPR 462/2001
Argomento: Regolamento di denuncia installazioni e dispositivi contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici.

D.M. 37/2008
Argomento: Disposizioni in materia di attività di installazione impianti all’interno di edifici


SICUREZZA DEGLI IMPIANTI

D.Lgs. 105/2015
Argomento: Argomento: Controllo dei pericoli di incidente rilevante connessi con sostanze pericolose.


PROTEZIONE DELL'AMBIENTE

D.Lgs 152/2006
Argomento: Norme in materia ambientale.
Disciplina la difesa del suolo, la tutela delle acque dall’inquinamento e la gestione delle risorse idriche; la gestione dei rifiuti e la bonifica dei siti contaminati; le tutela dell’aria e la riduzione delle emissioni in atmosfera; le procedure per la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e l’autorizzazione ambientale integrata (IPPC).
In ambito protezione ambientale esistono specifiche normative locali che gli Enti hanno emesso per regolamentar le modalità applicative, con riferimento a quanto prevedono le Norme generali.

D.Lgt. 30/2013
Argomento: Attuazione direttive CEE in materia di scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra nella Comunità Europea.

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookie tecnici dell’editore nonché cookie tecnici di terze parti. Per prendere visione dell'informativa sui cookie clicca qui. Chiudendo questo messaggio o continuando la navigazione su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.